Cornucopie di mele

Buongiorno Ravanelli, come state? Passata bene la Pasqua?

Facendo seguito al post sui cannoli di cachi e quelli di banane, ecco oggi spiegato il procedimento per realizzare i cannoli di mele. Questi dolcetti sono 100 % frutta-frutta, raw ed anche privi di semi oleaginosi, perciò personalizzabili secondo gusto e inclinazioni personali. dsc_7212 Per realizzare le paste di frutta che impiegheremo come cannolo, vi darò le dosi che uso per il mio essiccatore, che è dotato di 6 ripiani, di circa 25x25x40cm ciascuno. Se non avete l’essiccatore usate i termosifoni o il sole: potete stendere il tutto su fogli di carta da forno e vassoietti.

Le dosi:

  • 1 mela e ½ stark bio 
  • per ciascun ripiano dell’essiccatore

Procedimento:

DSC_6996_Lavare ed asciugare le mele. Togliere il torsolo e tagliarle, con la loro buccia, a grossi pezzi. Frullarli.

Stendere la pasta di mele sulla teglia dell’essicatore ricoperta di carta da forno, avendo cura di livellare per bene. Essiccare per 15 ore a meno di 40 gradi. Dopo le prime 10 ore, conviene comunque controllare lo stato dell’essiccazione: quando è pronta la pasta deve potersi sollevare completamente, ma non risultare completamente secca.

taglio a croceUna volta essiccata la pasta, stenderla su un tagliere di legno.

Rifilare i bordi con un coltello affilato e tagliare prima a metà per il verso lungo e poi ancora a metà, fino ad ottenere 4 rettangoli come questi.

Arrotolare a sigaro ciascun rettangolo e sigillare i bordi con un pennello (o il vostro dito ;D) imbevuto d’acqua. Se avete gli stampi d’acciaio per fare i cannoli siciliani è il momento buono per usarli: arrotolate la pasta intorno allo stampo e fate girare più volte il tubo d’acciaio all’interno per evitare che la pasta vi aderisca e sia successivamente difficoltosa la fuoriuscita della formina. Se non avete gli stampi, fa lo stesso: vi verranno bene ugualmente.

Rimettere nell’essiccatore i cannoli e le cornucopie per 4 ore; se invece avete usato gli stampi, procedete in questo modo: 2 h con la formina d’acciaio e poi altre 3 senza.

Una volta che i vostri cannoli sono essiccati a dovere e croccanti, li potete conservare in vasi di vetro chiusi in ambiente buio ed asciutto. Se non prendono umidità, si manterranno tal quali per molto tempo.

Ora però è il momento di farcirli!

DSC_7181

Farcitura per una cornucopia (moltiplicate voi all’occorrenza):

  • ¼ di mela rossa stark a cubetti piccolissimi
  • 1 C di uvetta bio
  • 1 spolverata di cannella bio
  • 1 c di succo di limone bio

Tagliare la mela a cubetti piccolissimi e massaggiarla con il succo di limone per evitarne l’ossidazione. Unire tutti gli altri ingredienti e riempire i cannolli. Inutile dire che i pinoli … vi stanno chiamando!

Di cornucopie potete mangiarne quante ne volete: sono dolcetti liberi da sensi di colpa!

facebookE, come sempre,

un buon, buon appettito da Ravanello Curioso.

PS: ci trovi anche su Facebook.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 788 follower