Ed ecco una squisita merenda e un’idea golosa per la colazione! Una delizia di muffin, morbidi e profumati, che vi farà dimenticare quelli stra-burrosi e stra-uovosi che siete abituati a mangiare … e, dopo, non ne potrete più fare a meno.

Per una ventina di muffins:

  • 2 T di farina integrale bio
  • 1 T di farina di manitoba tipo 0 (o una farina di forza) bio
  • 1 T di latte di riso bio
  • 1 T di malto di riso bio (o 1/2 di zucchero integrale di canna)
  • 1/2 T di olio di girasole deodorato bio
  • 1 C di crema di nocciole bio
  • 50 gr di nocciole intere bio
  • 1 pera ben matura bio
  • 1 c di vaniglia in polvere bio
  • 1 bustina di cremor tartaro bio

Preriscaldare il forno a 180 gradi e preparare le teglie da muffins con i pirottini già inseriti.

Grattugiare la pera matura e tenere da parte. Miscelare le farine e la vaniglia ed a poco a poco unire il latte di riso; poi l’olio, il malto (o lo zucchero) ed, infine, la crema di nocciole. Unire pere e nocciole intere ed infine amalgamare al composto il cremor tartaro. Se avete usato lo zucchero ed il composto risultasse leggermente asciutto, aggiungere, poco alla volta, del latte di riso fino a raggiungere una consistenza morbida.

Prelevare con un cucchiaio un pò di impasto e riempire i pirottini per 2/3 della loro capienza.

Infornare per 20/25 minuti, facendo la prova dello stecchino: se esce asciutto, i muffin sono pronti. Far raffreddare e consumare, preferibilmente, il giorno dopo.

Un buon, buon appetito da Ravanello Curioso!

(*) nota sull’unità di misura: 1 T equivale ad una tazza da tè, circa 150/200 gr.

Con questa ricetta partecipo a:

Linka sull’immagine per il sito del contest!

Advertisements