Ecco un classico rivisitato in chiave veg e bio. Il sapore, l’aspetto e la consistenza sono quelli di una besciamella convenzionale ed il risultato è assicuratissimo!

La besciamella, base versatile per realizzare sontuosi e ricchi piatti di ogni tipo, è la soluzione ideale per cene con ospiti o un bel pranzo domenicale! E’ semplice e veloce da preparare e, se fatta in casa, permette un notevole risparmio rispetto al costo delle confezioni già pronte in vendita in molti supermercati! Basta solo un pò d’allenamento ed, in caso di prevedibili errorini, un buon minipimer che giunga lesto in nostro soccorso!

Nella foto: pasta integrale bio, spadellata con besciamella e ceci tritati e, per non farci mancare niente, una generosa cucchiata di pesto di foglie di sedano! Una bontà … mai vista!

Con la besciamella veg possiamo preparare delle lasagne con ragù di verdura o di seitan o di okara, dei cannelloni, della ghiotta pasta (vedi foto), od ancora delle squisite millefoglie di cereali (il miglio si presta benissimo: basta stenderlo con il mattarello e montarlo a strati con verdure e besciamella) … o … !

Ingredienti per 1 kg abbondante di besciamella:

  • 3 C o 5 C di farina di tipo 2 bio (la spiegazione è sotto)
  • 1 lt di latte di soia bio
  • olio EVO bio
  • sale integrale di Sicilia
  • noce moscata bio appena grattugiata
  • una punta di curcuma bio
  • pepe bio se gradito

Ed ora veniamo alla tecnica.

Scuola Francese Classica:

Fare il roux in un pentolino con farina ed olio. Appena brunito, aggiungere poco latte di soia, continuando a mescolare. Aggiustare di sale ed aggiungere 1 pizzico di curcuma per rendere il colore della besciamella più giallo paglierino. Sempre a filo, senza mai smettere di mescolare, continuare ad aggiungere il latte di soia fino ad esaurimento. Portare a bollore e far sobbollire per 4/5 minuti. Insaporire con noce moscata a piacere.

Alternativa facile:

Mettere a bollire quasi tutto il latte, tenendone da parte ca 100 ml, con il sale, la curcuma, la noce moscata e portare a bollore. In una tazza sciogliere la farina con il latte tenuto da parte: otterrete un fluido denso, senza grumi. Quando il latte bolle, mescolate con una frusta e, dall’alto, a filo, versate il fluido di farina e latte. Fate sobbollire per 4/5 minuti o fino a quando addensa.

GRUMI?

In entrambi i casi non verranno grumi, se la procedura è stata seguita correttamente e se l’esercizio è dalla vostra. E con la besciamella è sul serio più facile a farsi … che a dirsi. Basta solo un pò di allenamento.

Se però qualcosa è sfuggito, potete riparare con un bel minipimer … e tutto filerà liscio.

INDICAZIONI PER L’UTILIZZO:

Si opterà per 3 C di farina per ottenere una besciamella mordida e poco consistente, adatta ad essere ripassata in forno (per lasagne, pasta pasticciata, sformati, verdure golose), così da dargli il tempo di rapprendersi ulteriormente nella seconda cottura.

Userete, invece, 5 C di farina, se vorrete una besciamella soda, da utilizzare subito, senza ulteriori cotture, ad esempio per condire un piatto di maccheroni con piselli e funghi o come più vi stuzzica la fantasia!

Come sempre un buon, buon appetito da Ravanello Curioso!

Annunci