Ciao, ciao Amici Ravanelli!

Qualche giorno fa Margherita, una bella mamma veg*, mi chiedeva lumi sulla ricetta dei gnocchi alla romana in versione cruelty free. Ed ecco che mi tornava la voglia di un piatto che, qui a casa, è sempre apprezzatissimo. Armato quindi degli ingredienti necessari e di una buona dose di appetito creativo, ecco che Ravanello …

INGREDIENTI per 4 PERSONE – COTTURA DEL SEMOLINO:

  • 200 gr di semolino bio
  • 1 litro di latte di soia bio
  • 50 gr di farina di mandorle (ossia mandorle tritate fini)
  • qualche C di lievito alimentare (facoltativo)
  • 3 C di olio EVO di prima spremitura
  • sale integrale qb

Portare a bollore tutti gli ingredienti, tranne il semolino. Quando il latte bolle, versare il semolino a pioggia, mescolando con una frusta. Lasciare che il semolino cuocia per qualche minuto e spegnere quando vedrete il semolino addensato.

Stendere tutto il semolino in una teglia (lo spessore ottimale è di 2 cm circa, per avere degli gnocchi corposi e mordibi), livellare e fare raffreddare.

Accendere il forno a 180° e preparare il mix per la crosticina del semolino.

INGREDIENTI DELLA GRATINATURA:

  • 50 gr di mandorle bianche bio tritate grossolanamente
  • 50 gr di pan grattato integrale di pasta madre
  • qualche C di lievito alimentare bio (facoltativo)
  • qualche C di semi di girasole e di lino (o altri a piacere)
  • 1 C di mix di spezie (origano, rosmarino, salvia)
  • sale integrale qb
  • OPZIONALE: 100 gr di burro di soia, meglio se autoprodotto; da aggiungere se cercate degli gnocchi di semolino avvolti in un goloso strato cremoso (poi, però, non lamentatevi delle calorie!). Potete optare, anche, per della besciamella veg, aumentando però le dosi a 200 gr, per avere lo stesso effetto di scioglievolezza.

Mischiare tutti gli ingredienti secchi (senza il burro o la besciamella) e tenere da parte.

PROCEDIMENTO PER MONTARE GLI GNOCCHI ALLA ROMANA

Rivestire una teglia di carta da forno; con un taglia biscotti della forma preferita, sagomare il semolino.

Disporre ordinatamente le formine di semolino nella teglia. Se avete optato per la versione con burro o besciamella, mettetene 1 C sopra ogni gnocchetto e poi procedete con il mix della gratinatura, sempre 1 C sopra ogni gnocchetto di semolino.

Innaffiate con un pò di olio EVO ed infornate per 30 minuti. Spegnete il forno e passate la teglia, per qualche fuggevole attimo, sotto il grill.

Gustate gli gnocchi caldi, per una coccola assicurata, ed accompagnate con un buon contorno di verdure di stagione appena saltate.

E come sempre un buon, buon appetito da Ravanello Curioso!

PS: ci trovi anche su Facebook.

Legenda: C sta per cucchiaio!

Annunci