Ciao, ciao, ciao! E’ con immenso piacere che oggi Ravanello ospita la ricetta di una creativa cuoca veg, nonchè sua insuperabile sorella. Il suo nome è Pápalo y Papalotl, vive nel lontanissimo Mexico e ci propone una freschissima e graziosa versione del caprino veg.

Ci scusiamo da subito per la qualità delle foto che sono state realizzate con il cellulare della prozia!

Ingredienti per porzione:

  • 1 caprino veg, scolato da 3 giorni ed aromatizzato con sale, limone e scalogno tritato
  • 1 cetriolo bio
  • fettine di scalogno bio
  • succo di limone bio
  • olio EVO
  • sale integrale qb
  • pepe nero qb

Preparazione:

Sbucciare i cetrioli, eliminare la buccia e tagliarli con il pelapatate in modo da ottenere delle fette sottili ed il piú larghe possibili. Si consiglia di tagliare solo la parte più esterna (per intenderci quella senza semi) per avere una consistenza del carpaccio più croccante e meno umida (la parte centrale, si può utilizzare in altre ricette, ad esempio il tabulé).

Disporre le fette su un piatto, parallele tra loro in ogni strato e perpendicolari tra strati successivi, in modo da ottenere una griglia. Ogni strato verrá spennellato con un’emulsione di limone e sale.

Deporre nel centro di ciascun piatto un caprino veg aromatizzato allo scalogno, condire con olio, un pizzico di sale e pepe nero e decorare con rondelle di scalogno appena affettato.

Le opzioni sono infinite sia per il carpaccio (carote? daikon pressato? oppure melone? o ancora … ?), sia per i gusti del caprino veg (dolce? salato? agrodolce?), soprattuto se, come Ravanello e Pápalo, siete affette da ansia da scorte e preparate sempre da mangiare per un reggimento, anche quando a cena siete solo in due! ;-D

Buen provecho … con Pápalo y Papalotl !

PS: ci trovi anche su Facebook.

Annunci