Beh, che dire … poteva mancare un grande classico estivo? Ed ecco finalmente L’INSALATA DI RISO! Ravanello vi propone un’insalata classicissima, solo … un pò più divertente del solito.

Ed allora cominciamo con le presentazioni: “Lui è Polipo e lui è Granchio”. “Piacere di conoscervi” ;-D. Polipo e Granchio sono dei simpatici animaletti realizzati con facili incisioni nei wurstel vegetali e sono così carini, ma così carini, che si fa quasi fatica a mangiarli.

I miei li ho accarezzati a lungo e poi li ho ceduti a Marito Ravanello. 

Oramai avevamo fatto amicizia e mi è stato impossibile papparmeli.

Unico neo è che, intanto, Polipo-Wurstel di seitan si era raffreddato tanto, ma così tanto che Marito Ravanello ha perso un’otturazione tentando di mangiarlo.

;-D Eh eh eh  … mi sembra una punizione equa.

Ed ora veniamo alla ricetta.

Ingredienti per 6 persone:

  • 1/2 kg di riso integrale bio
  • 100 gr di olive bio denocciolate
  • 120 gr di cipolline bio sott’aceto
  • 200 gr di funghi porcini e chiodini sott’olio
  • 6 pomodorini secchi tagliati a listarelle
  • 10 mini wurstel viennesi di tofu (o seitan … se volete fare gli animaletti)
  • pomodorini ciliegino o pomodori freschi tagliati a cubetti
  • erba cipollina bio tritata
  • origano bio
  • olio EVO
  • sale integrale

Cuocere il riso integrale ad assorbimento: su un fuoco con spargifiamma di ghisa, in una pentola dal fondo alto mettere il riso, un litro di acqua e salare. Portare a bollore a fuoco vivacissimo. Quando l’acqua bolle, chiudere con un coperchio, abbassare il fuoco al minino e far sobbollire fino a quando l’acqua sia completamente assorbita. Ci vorranno circa 35/45 minuti. Se preferite potete optare per la cottura a fuoco spento.

Una volta cotto il riso, metterlo in un bel colino ampio e passarlo sotto l’acqua fredda per qualche secondo. Allargarlo bene con le mani e farlo asciugare all’aria.

Unire tutti gli altri ingredienti al riso, compresi i wurstel di tofu o di seitan che avrete fatto scottare e raffreddare e tagliato a fettine.

Se volete lavorare i wurstel come i nostri amici Polipo e Granchio, vi consiglio questo link: io ho usato senape per gli occhi e la bocca e bacche di ginepro per gli occhi, ma potete anche usare del sesamo nero; preciso che l’operazione vi riuscirà solo con i wurstel di seitan (grazie all’elevato contenuto proteico, questi reagiscono in cottura permettendovi di ottenere un effetto simile a quello degli animaletti marini.) I wurstel di seitan hanno, però, lo svantaggio di risultare molto gommosi dopo il raffreddamento. Perciò vi consiglio di tagliarli a fette ancora tiepidi e di amalgamarli velocemente all’insalata in modo da mantenerli umidi. Inutile dire che Ravanello preferisce di gran lunga quelli di tofu … ma una volta ogni tanto, si può fare un’eccezione, se serve per divertirsi con tanti Polipo e Granchio Felici.

Far riposare l’insalata di riso per qualche ora in frigorifero così da fondere armoniosamente i sapori.

E come sempre un buon, buon appetito da Ravanello Curioso e da Polipo e da Granchio Felici.

PS: ci trovi anche su Facebook.

Annunci