Come anticipato qui, ecco la ricetta delle Patate Arrosto Perfette, con un post che va dritto, dritto nella sezione “Le Basi”.     

Perchè Patate Arrosto Perfette? Perchè dopo anni ed anni di aggiustamenti e nuove sperimentazioni ed un risultato “buono”, ma che raramente si avvicinava alla perfezione, ecco che un giorno la mia zia Domenica mi racconta di una puntata del Gambero Rosso che … e che …. e che … e che … e che … e che …

E-C-C-C-H-E-B-U-O-N-E-E-E-E-E-E-E-E-E-E-E-E-E! Le faccio ormai da tanti anni e sono sempre croccantissime e dorate fuori, morbidissime e gustose dentro e … non sono unte e bisunte!.

Diamoci dentro allora, perchè le Patate Arrosto Perfette richiedono qualche accorgimento in più, ma sono semplicissime da realizzare.

Ingredienti:

  • patate bio, meglio se non farinose, ma compatte (io partirei con qualche tonnellata … hi hi hi!)
  • rosmarino bio
  • sale fino integrale
  • olio EVO bio

Mettere a bollore una pentola di acqua bastevole a contenere tutte le vostre patate (nel mio caso una cisterna ;-D).

Nel frattempo lavare le patate e pelarle con un pelapatate oppure grattarle con una paglietta d’acciaio (preferibile per chi ama le patate con la pelle).

Tagliare le patate a cubetti di circa 2 cm e fate bollire per circa 5 minuti (calcolate questi tempi dalla ripresa del bollore), in modo che perdano l’amido: questo passaggio è F-O-N-D-A-M-E-N-T-A-L-E per la    p-e-r-f-e-t-t-a   r-i-u-s-c-i-t-a delle patate arrosto perfette ;-D.

Scolare ben bene le patate e versarle in una teglia molto ampia, ricoperta di carta da forno; tenere le patate alquanto distanziate e lasciarle raffreddare ed asciugare un pò.

Nel frattempo accendere il forno a 200/220 gradi.

Con moderazione, innaffiare d’olio le patate, spolverare di sale e rosmarino tritato: con la mani, massaggiarle bene, al fine di distribuire uniformemente il condimento ed i sapori. La carta da forno risulterà praticamente asciutta e le vostre patate non annegheranno in ettolitri di olio.

Stendere le patate in modo da avere un unico strato ben distribuito e mettere in forno per circa 1 ora o fino a completa doratura. Se avete un forno un pò deboluccio o sbilenco, come il mio, a metà cottura potete dare una girata alle patate per farle dorare uniformemente, se invece il vostro forno funziona bene, non c’è nemmeno bisogno di toccarle.

Le patate non si attacheranno, non si sbricioleranno, non si seccheranno, non nuoterranno nell’olio … provate per credere! Vi risulteranno incredibilmente croccanti fuori e con un cuore morbido all’interno.

E come sempre un buon, buon appetito da Ravanello Curioso!

PS: ci trovi anche su Facebook.

Annunci