Ma ciao Ravanelli belli, come vanno per voi queste umide ed innevate mattinate? Qualche giorno fa, dopo aver preso puntualmente nota dei desiderata della mitica Ravanellina, ho realizzato una golosa infornata di dolcetti che, a distanza di 5 giorni, si presentano ancora decisamente morbidi e deliziosi: se avrete l’accortezza di conservarli ben chiusi in una scatola di latta, vi garantisco comode scorte per le vostre merende e quelle dei vosti cari.DSC_1231

Se desiderate omettere il cacao, fatelo liberamente: vi basterà aggiungere un pò di latte di riso ed un bel cucchiaino di vaniglia bio in polvere.

Ed ora cominciamo. Per prima cosa, accendiamo il forno a 140 gradi.

Dosi per 18/20 plumcake (per la legenda delle dosi, vedi qui):

2 T di farina di tipo 2 bio 1 T di malto di riso bio una manciata di mandorle spellate
1/2 T di cacao amaro bio 1/2 T di latte di riso bio una manciata di mirtilli essicati
1 bustina di cremortartaro bio 1/2 T di olio di semi di girasole deodorato bio  
1 pizzico di sale integrale 1 vasetto da 125 di yogurt di soia bio  

Procedimento: unire tutti gli ingredienti secchi (farina, cacao, cremortartaro e sale) in una ciotola e mescolare bene. In un’altra ciotola emulsionare le parti liquide (malto, latte, olio e yogurth) ed amalgamare bene il tutto. La consistenza sarà morbida, ma non liquida: se necessario, aggiungerete poco latte di riso alla volta fino a raggiungere la consistenza desiderata. Per dare maggior morbidezza ai vostri plumcake, sbattere per bene l’impasto facendogli incorporare aria per un paio di minuti. Versare nei pirottini dei plumcake ed arricchire con mandorle e mirtilli, che spingerete leggermente dentro l’impasto.DSC_1251

Cuocere per gradi:

  • infornare dapprima a 140 gradi, in forno caldo, per 8 minuti e
  • poi alzare la temperatura a 160 gradi e cuocere per altri 8 minuti.

Verificare con uno stuzzicadenti la cottura: se esce asciutto, i plumcake son pronti, altrimenti lasciarli in forno per un paio di minuti ancora. Lasciare raffreddare completamente su una gratella per dolci e, successivamente, riporre in una scatola ben chiusa.DSC_1219

rav-fb1E come sempre, un buon, buon appetito da Ravanello Curioso!

PS: ci trovi anche su Facebook.

Advertisements