Cari Ravanelli, bentrovati tutti. Oggi vi voglio augurare un magnifico lunedì 100 % Vegetal Monday con un dolcetto goduriosissimo (se siete del genere strudel-dipendenti).strudel pere e sapa_95

Accendete il forno a 180 gradi e srotolate la vostra confezione di pasta phillo. Di quest’ultima ne abbiamo già parlato qui e qui e qui: è una pasta deliziosa fatta di farina ed acqua.strudel pere e sapa_991

Ingredienti:

  • 300 gr di pasta phillo
  • 2 C di olio di semi di girasole spremuto a freddo e deodorato

Per il ripieno, ingredienti:

  • 1,5 kg di pere bio (al netto dello scarto peseranno ca 1,0 kg)
  • 60 gr di uvetta bio
  • 100 gr di pangrattato integrale bio
  • la scorza di un limone bio
  • 2 C di sapa (o malto o succo d’acero o …)
  • cannella in polvere qb
  • 2 cucchiai di rum (facoltativo)

Per spennellare:

  • 2 C di olio di semi
  • 2 C di malto

strudel pere e sapa_3Mettere a bagno l’uvetta e rosolare il pangrattato in una padella, leggermente unta d’olio.

Sbucciare le pere e ridurle a dadolini: metterle in una ciotola con la buccia grattugiata del limone, una paio di cucchiai di sapa (o di malto o succo d’acero),strudel pere e sapa_5 la cannella ed un pizzico di sale e massaggiare (con le mani, non è affatto male): far riposare fino al momento di utilizzarle, avendo poi attenzione a non versare nello strudel i liquidi eventualmente essudati dalle pere (beveteli! ;-D).

strudel pere e sapa_7Srotolare la pasta phillo e prenderne 3/4 fogli sovrapposti: spennellarli di olio e tagliarli a rettangoli; spargere sulla pasta nell’ordine: pangrattato, composto di pere e uvetta. Ricoprire con altri 3 fogli di pasta phillo e spennellare interamente d’olio. Piegare tutti i rettangoli a pacchetto e sigillare i bordi.

strudel pere e sapa_8Poggiare i fagottini sulla teglia, protetta da un foglio di cartaforno.

Spolverare con semi di papavero.

In forno a 180° C per 20/25 minuti o fino a doratura. Servire tiepido, anche se freddo si mangia che è un piacere!

strudel pere e sapa_96

Con questa ricetta partecipo alla raccolta de La cucina della Capra che ci ricorda: “Sicuramente tutti conoscete l’iniziativa “Meat free Monday” lanciata qualche anno fa da Paul McCartney e dalle sue figlie, che hanno raccolto e proposto in Europa l’iniziativa statunitense “100-veg-mondayMeatless Monday” In poche parole si tratta di rinunciare per un giorno alla settimana ai pasti a base di carne, in modo da alleggerire l’impatto che questo tipo di alimento e la sua produzione hanno sulla salute, sull’ambiente e sugli animali. L’iniziativa è davvero bellissima, ma sappiamo che anche gli altri prodotti di origine animale derivano dagli allevamenti (il latte, le uova, i formaggi,…..), e sono responsabili di patologie, inquinamento, povertà e sofferenze animali, quindi perchè non preparare  dei pasti 100% vegetali?”. Ed eccoci con la nostra modesta ricettina per uno scopo nobilissimo! Partecipate anche voi al 100% Vegetal Monday!

rav-fb1E come sempre, un buon, buon appetito da Ravanello Curioso!

PS: ci trovi anche su Facebook.

Advertisements