Ricetta nata dai primi freddi autunnali e testè riprovata: han visto la luce dei frollotti da colazione che si preparano in un baleno e si fanno mangiare con grande soddisfazione!

Qualche sera fa, a Milano, la temperatura è scesa brutalmente e l’umido regnava indisturbato in casa; vestita di queste malinconiche sensazioni, ho acceso il forno e la casa ha ripreso calore e, via via, un profumino strepitoso.DSC_4794

A Salutiamoci arriva un treno carico di noci, nocciole e i loro derivati come pasta di nocciole, olio di noci o di nocciole, noci pecan, brasiliane ed io partecipo con questa ricetta e la porto da Sabrina di Les Madeleines di Proust.

C’è qualcuno che ancora non conosce SALUTIAMOCI! l’ormai famosissimo gioco di Lo, Cobrizo, Brii e Ravanello Curioso?

In questo gioco cosa si fa? Si propongono ricette, si raccolgono e si sperimentano! Qui trovate il nuovo calendario e, mi raccomando, correte tutti a vedere il bellissimo blog di Salutiamoci!

Ingredienti per un grande teglia da forno (ca 50 biscotti):

  • 300 gr di semola rimacinata bio
  • 150 gr di farina di grano saraceno bio
  • 100 gr di farina di nocciole bio
  • 50 gr di gulamerah bio (per info, qui! Oppure, se lo usate, zucchero integrale bio)
  • 100 gr di olio EVO bio
  • 50 gr di mirtilli secchi bio
  • 50 gr di gocce di cioccolato fondente bio
  • 1 pizzico di sale
  • latte di riso bio qb

DSC_4786In una grande ciotola mettere tutti gli ingredienti, tranne il latte di riso. Impastare per qualche minuto, senza troppa fretta; aggiungere, poco alla volta, un pò di latte di riso fino a quando non avrete tra le mani una bella palla lucida. STOP!

frollottiLasciare riposare per un’oretta.

Accendere il forno a 220 gradi.

frollotti_2Su un foglio di carta da forno stendere l’impasto con l’aiuto di un mattarello: con un coltello praticare dei tagli equidistanti, prima verticali e poi orizzontali, così da realizzare dei quadrotti.

La precisione è bandita!

Lucidare il tutto con un’emulsione ottenuta sbattendo qualche cucchiaio di latte di riso con succo d’acero o malto ed infornare per circa 15 minuti, fino a dorare da ambo le parti.

rav-fb1

E, come sempre, un buon, buon appettito da Ravanello Curioso.

PS: ci trovi anche su Facebook.

Annunci