Cena per Essere Animali a Rivolta D’Adda (CR)
logoL’affiatato team di cuochi e cuoche di Essere Animali domenica sera ha portato in tavola una gustosa cena vegan ed una piacevole serata presso la pizzeria “I Santi” di Rivolta D’Adda (CR).
Un enorme grazie va a tutte le persone che hanno partecipato con noi a questa iniziativa in cui abbiamo potuto mostrare che il cibo vegan può essere buono, semplice e invitante. Vivere senza crudeltà è il sapore aggiunto con cui abbiamo condito queste pietanze!
Il ricavato andrà ad aiutare le nostre attività in difesa di TUTTI gli animali.
Vuoi partecipare alle prossime iniziative?socio
Iscriviti alla nostra newsletter: http://www.essereanimali.org/newsletter e segui Essere Animali. Foto di Tilia Tarrare (laddove non altrimenti specificato)torta5“.

Ed ecco il menù elaborato dalla splendida Brenda, insieme alla quale abbiamo deciso di pubblicare tutte le ricette della cena. Che possano servire anche a voi da spunto o da pretesto!

cuochiANTIPASTO
– polpette di verdure con salsa tahina alla maggiorana
– rotolino di pasta sfoglia con spinaci e erbette
– insalata russa su foglia di radicchio
– fiori di sambuco in tempura

PRIMO
– fusilli al pesto di rucola e pinoli, pomodorini freschi e mandorle tostate

SECONDO
– pomodori ripieni alla greca con riso e ragù bianco
– patate saporite al forno e salvia fritta, riccioli di carote e fiori
– seitan croccante in pastella di ceci
– insalata con dressing ai semi di girasole

DOLCE
-crostata di frutta con panna montata, salsa alle fragole e robinia

Ed ora ecco le RICETTE

ANTIPASTO

antipasto(Foto di Laura)

Polpette di verdure con salsa tahina

antipasti2Dosi per 200 polpettine:

  • 2 kili di patate
  • 2 kili di carote
  • 1 kilo di zucchine
  • 500 gr di piselli
  • 3 cipolle rosse di tropea
  • 1 mazzo abbondante di prezzemolo
  • 200 gr di farina di ceci
  • 1,5 kg di pane grattugiato
  • pepe macinato
  • olio EVO
  • sale

Per accompagnamento

  • 500 gr di tahina
  • succo di un limone
  • acqua qb
  • 1 mazzetto di maggiorana fresca
  • sale
  • pepe
  • olio EVO

Pelare le patate, tagliarle a pezzi grossolani e farle bollire in acqua leggermente salata. polpetteQuando sono pronte ed ancora calde, passarle nel passaverdure e tenere da parte la purea. Nella stessa acqua di cottura delle patate, lessare i pisellini congelati. Una volta pronti, scolarli ed unirli alle patate. Tritare al coltello le cipolle, le carote e le zucchine. In una padella bella larga soffriggerle ed insaporirle con sale e spezie a piacere. Unire il soffritto alla purea di patate con piselli. Aggiungere la farina di ceci ed amalgamare con un cucchiaio o, meglio, con le mani. Unire mezzo kilo di pangrattato, una generosa innaffiata di olio EVO, tanto pepe ed abbondante prezzemolo. Assaggiare ed eventualmente aggiustare secondo gusto. Rivestire tre teglie di carta da forno ed ungerle leggermente con poco olio.
salsa tahinaModellare le polpettine a piacere: noi abbiamo realizzato dobloni di ca 2 cm e mezzo di diametro. Passarle nel pangrattato e poi disporle ordinatamente in teglia. Spennellare con olio evo e spolverare con una presa di sale.
Infornare a 180 gradi per circa 20/25 minuti.
Le polpettine, se anche dovessero risultare morbide, si rassoderanno con un po’ di riposo. Si possono gustare calde, tiepide o fredde: davvero buone in tutti i modi.

Da accompagnare con salsa tahina morbida ottenuta miscelando, in un mixer, tahina, succo di un limone, olio e pepe. antipasti3

Aggiungere acqua poco alla volta, fino a quando avrete raggiunto la consistenza preferita.

A quel punto unite le foglioline di maggiorana.
Non ci sono regole particolari da seguire, ma solo le vostre preferenze!

Rotolino di spinaci ed erbette
Dosi per 60 fettine di rotolino di spinaci:

strudel2

  • 3 kg di erbette e spinaci freschi
  • 6 rotoli di sfoglia rettangolare congelata
  • 5 cipolle rosse di tropea
  • 100 gr di soia disidratata in fiocchi
  • semi di papavero
  • olio EVO
  • qualche cucchiaio di latte di soia

Far scongelare le sfoglie a temperatura ambiente per un paio d’ore. In una padella larga soffriggere la cipolla tritata e far ammorbidire le foglie verdi. Salare ed aggiungere la soia disidratata. Insaporire con sale e spezie a piacere. Appena appassite le foglie, toglierle dal fuoco e tritare tutto al coltello. Lasciare scolare il ripieno per una mezzora in un colapasta.
Quando è freddo, stenderlo al centro della sfoglia ed arrotolarla su se stessa. Per sigillare al meglio i bordi, spennellarli con pochissima acqua.

strudel3Ricoprire con carta da forno due teglie e disporre, ben distanziati, tre rotoli in ciascuna teglia. In un bicchiere preparare un’emulsione con olio, latte di soia ed un pizzico di sale e sbattere vigorosamente con una forchetta.
Con un pennello, distribuire l’emulsione sui rotoli e spolverarli di semi di papavero.
Infornare a 180 gradi per circa 25/30 minuti o fino a doratura.

sambucoSambuco in tempura
Raccogliere i fiori di sambuco e sciacquarli velocemente sotto l’acqua corrente. Preparare una pastella con acqua frizzante e farina. Immergere i fiori nella pastella, tenendoli per il gambo; dandogli qualche colpetto, rimuovere la pastella in eccesso e gettarli nell’olio bollente. Noterete il fiore allargarsi completamente e riprendere la sua meravigliosa forma ad ombrellino.
Quando i fiori sono fritti, scolarli e metterli in un contenitore ricoperto di carta assorbente. Salare e girare per bene. Servire ben caldi.

antipastiInsalata russa su letto di radicchio

  • 500 ml di latte di soia
  • olio di girasole delicato qb
  • 3 limoni spremuti
  • sale
  • 1 kg di patate
  • 1 kg di carote
  • 500 gr di piselli congelati
  • pepe qb
  • 60 foglie di radicchio

Mettere a bollire una pentola d’acqua. Pelare carote e patate e tagliarle a dadolini. Dal bollore, far cuocere per circa 10/15 minuti.

lavorantiA pochi minuti dalla fine, aggiungere i piselli.

Scolare le verdure sotto acqua fredda in modo da fermare la cottura.

Mettere da parte mentre preparate la maionese.
Come si fa la maionese?

Potete seguire due ricette:

o questa, per chi ama i dettagli oppure questa divertentissima.
Amalgamare la maionese alle verdure e servire su foglie di radicchio, lavate ed asciugate.

Primo piatto
Pasta con pesto di rucola e pinoli con pomodorini freschi e mandorle tostate

pasta (Foto di Cico)

  •  3 kg di pasta
  • 2 casse di rucola
  • 500 gr di anacardi
  • 300 gr di pinoli
  • 1 kg di mandorle
  • olio evo
  • 1 kg di pomodorini cherry
  • 4 spicchi d’aglio

Lavare ed asciugare la rucola.
Tritare nel mixer anacardi e pinoli e ridurli in polvere; riporre in una ciotola capiente. Sempre nel mixer tritare, poca alla volta, tutta la rucola con olio e sale. Nel mentre lavare tutti pomodorini e tagliarli in 4 spicchi; condirli con olio, sale ed aglio a pezzi e farli marinare per un paio di ore. Mezzora prima di servire, eliminare gli spicchi d’aglio e mettere a scolare i pomodorini. Tostare in una padella antiaderente le mandorle, a fuoco vivace, girando spesso. pastaTritare grossolanamente al coltello. Far bollire l’acqua, leggermente salata. Cuocere la pasta e scolare.
Amalgamare al pesto di rucola ed ai pomodorini. Spolverare con granella di mandorle tostate.

Secondo
Pomodori ripieni alla greca con ragù bianco di soia

  • 60 pomodori
  • 400 gr di soia disidratata
  • 4 cipolle rosse di tropea tritate
  • 600 gr di riso
  • 1 mazzo abbondante di prezzemolo
  • 3 spicchi d’aglio tritati
  • olio EVO
  • pepe
  • sale
  • 2 kg di patate

(Foto di Cico)

secondoTagliare la calotta a tutti i pomodori. Svuotarli con un cucchiaio e mettere la polpa a scolare in un colapasta cui avremo posizionato sotto una ciotola capiente. Procedere fino alla fine dei pomodori.
Ricoprire tre teglie con carta da forno ed ungerle bene. Nella bacinella con il liquido del pomodoro, unire il riso, la soia, l’aglio, la cipolla ed il prezzemolo tritati, il pepe, il sale e l’olio. Lasciare insaporire per una mezzoretta. Riempire i pomodori e riporli nella teglia a testa in giù.

pomodori ripieni
Pelare e tagliare le patate grossolanamente e disporle in mezzo ai pomodori. Innaffiare il tutto con olio evo, sale ed aromi a piacere.
Infornare le teglie a 180 gradi per un’ora e quaranta o fino a quando avranno fatto una bella crosticina bruna.

Salvia fritta
Nettare le foglie di salvia e preparare una pastella come per il sambuco. Versare tutte le foglie di salvia nella bacinella e, separandole manualmente, gettarle una ad una nell’olio bollente.

Riccioli di carote con fiori di robinia
Con un tempera verdure, preparare riccioli di carote e decorarli con fiori di robinia

Seitan fritto in pastella di ceci

  • 2 kg di seitan
  • farina di ceci qb
  • acqua frizzante
  • pane grattugiato
  • olio evo
  • sale

seitan frittoTagliare il seitan a cubetti. Preparare una pastella di farina di ceci e acqua frizzante. Immergervi i dadini di seitan che andranno poi passati nel pane grattugiato. Friggere in olio bollente e salare. Servire caldi.

Insalata con dressing spaziale

  • 3 cespi di insalata mista
  • 1 kg di spinacini freschi
  • qualche foglia di radicchio e rucola
  • 500 gr di semi di girasole
  • salsa di soia qb
  • 2 limoni spremuti
  • olio extravergine d’oliva
  • fiorellini di sambuco

secondoLavare ed asciugare tutte le foglie. Tostare in padella i semi di girasole, a fuoco vivace, avendo cura di girare spesso. Quando sono ben caldi e tostati, innaffiarli con salsa di soia, facendola evaporare tutta. Mettere i semi in una ciotola e condirli con olio e succo di limone. Assaggiare ed aggiustare a proprio gusto.
Versare il condimento sull’insalata e guarnire con fiorellini di sambuco.

Dolce

Crostata alla frutta con panna, salsa di fragole e robiniatorta

(Foto di Katiuscia)

robiniaPer la base di frolla (dosi per una tortiera):

  • 225 gr farina di tipo 0
  • 150 gr margarina
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 pizzico di bicarbonato

Su un piano di lavoro versare la farina a fontana e aggiungerci la margarina precedentemente ammorbidita, lo zucchero e il bicarbonato. Impastare fino ad ottenere una palla soda. Stendere l’impasto e metterlo in una tortiera; con una forchetta bucherellare la superficie ed infornare a 180° per 20/25 minuti.

tortaPer la crema pasticcera:

  • 300 gr latte soia o di mandorle
  • 15 gr farina di tipo 0
  • 10 gr amido di mais
  • 20 gr margarina
  • 40 gr zucchero di canna
  • scorza di limone
  • un pizzico di curcuma per dare colore
  • qualche C di gelatina o marmellata di albicocche

In una ciotola, con una frusta mescolare farina, amido, zucchero e curcuma. In un pentolino mettere a scaldare il latte con la scorza del limone. Aggiungere un po’ di latte alle polveri e mescolare per evitare la formazione di grumi. Aggiungere il composto al rimanente latte e, sempre mescolando, portare ad ebollizione. Far bollire per circa tre minuti, spegnere la fiamma ed aggiungere la margarina; mescolare bene fino a che non si sarà sciolta. crostata fruttaFar raffreddare e farcire la base di pasta frolla. Decorare la crostata con fettine di fragole, kiwi, banana o con la frutta preferita. In un pentolino mettere a scaldare la gelatina di albicocche e diluire leggermente con poco acqua. Aiutandosi con un pennello, distribuire uniformemente sopra la frutta per lucidarla ed evitarne l’ossidazione. (Foto sopra di Cico)

Salsa di fragole

  • 10 fragole rosse
  • 100 gr di mandorle tostate
  • qualche cucchiaio di succo di limone spremuto
  • 3 C di zucchero

Frullare tutti gli ingredienti nel bicchiere del minipimer

Montare con le frusta la panna e metterla in una sac e poche con il beccuccio a stella. Decorare il piatto con ciuffi di panna, fiori di robinia ed accompagnare con salsa di fragole.robinia2

rav-fb1E, come sempre,

un buon, buon appettito da Ravanello Curioso.

PS: ci trovi anche su Facebook.

Annunci