Cari Ravanelli, un buon anno a tutti!!!felice-anno-nuovo-charlie-brown

Oggi vi suggerisco una ricetta ottima per riciclare gli avanzi del panettone. Un dolce a strati con crema pasticcera e salsa di cachi, guarnito con frutta fresca e stagionale.

La realizzazione è di Lary (quasi in fondo al post che vi linko qui, la potete ammirare in un bellissimo scatto di Francesco Castaldo al MiVeg!) che ha perfezionato la ricetta ed ha scattato le foto dei passaggi! Nei prossimi giorni vi mostrerò un’altra sua bellissima creazione … che definirei ‘ipnotica’.

10899877_10205414975564518_1153514861_nOra procediamo con il fruttamisù.

Per una teglia per 6/8 persone.

Ingredienti:

  • ca 500 gr di panettone avanzato, ripassato in forno per 5 min a 180 gradi: questo passaggio servirà a biscottarlo e dargli più corpo;
  • 2 bicchieri di succo di mandarini

Crema pasticcera

  • 800 ml di latte di mandorle
  • 40 gr di farina
  • 60 gr sciroppo d’agave
  • scorza grattugiata di 1 limone

 Crema di cachi

  • 3 cachi maturi
  • 20 gr di farina di riso

Decorazione

  • 2 melograni
  • mandarini qb

Procedimento.

Tagliare a fette il panettone e ripassarlo in forno; farlo raffreddare completamente.

10884748_10205414976324537_836555455_nPreparare la crema pasticcera: nel pentolino spento, aggiungere alla farina lo sciroppo d’agave e mescolare. Continuando a mescolare, aggiungere la scorza di limone ed il latte, poco per volta in modo da non formare grumi. Accendere il fuoco e portare a bollore, mescolando senza posa; far sobbollire per 10 minuti a fuoco basso finché la crema non sarà addensata. Lasciar raffreddare.

10850517_10205414976004529_1534316643_nFrullare i cachi e aggiungere la farina di riso; mettere in un pentolino e far sobbollire per 10 minuti a fuoco basso lasciando che addensi. Far raffreddare.

Foderare la base della tortiera con il panettone; se occorre, spezzettare le fette per tappare eventuali buchi. 10899877_10205414975564518_1153514861_nVersare il succo di mandarini sulla base finché non sarà ben imbevuta. Ricoprirla con la crema pasticcera e poi procedere distribuendo uno strato di crema di cachi sopra la crema; potete anche realizzare più strati: tutto dipenderà dalla grandezza della vostra teglia.

In ultimo decorare con spicchi di mandarino e melograno.

Far riposare in frigorifero per qualche ora prima di servire, in modo da distribuire bene i profumi e rassodare per bene gli strati e le creme.

ravanelloE, come sempre,

un buon,

buon appettito da Ravanello Curioso.

PPSS: ci trovi anche su Facebook.

Annunci