L’arte del riciclo: il BURGER!

Cari Ravanelli, ben trovati! Se siete di quelli che, come me, cucinano per piacere, cucinano perché devono far andare le mani, cucinano per rilassarsi e poi … si trovano con montagne di avanzi, allora siete nel posto giusto.WP_20151129_13_45_31_Pro

Sabato e domenica sono riuscita a studiare per un totale di 25 ore. A livello conscio pensavo di aver fatto solo quello, poi però ho trovato in cucina: una pizza da leccarsi i baffi, pane coi semi e cavolo nero essiccato, cecine a non finire, castagnaccio con mandorle e prugne, zucchine gratinate alle menta, verdure spadellate a go go, ceci neri bolliti … e forse qualcosa l’ho dimenticato.

Scherzi dell’inconscio.

Pensandoci seriamente ho constatato che mi succede così: mentre sono nel bel mezzo della risoluzione di una reazione di ossido-riduzione o mentre tento di calcolare il pH di #chissaqualesoluzioneconchissasaqualemolaRitamolaLitadensitaopesosuvolume o mentre scavo nella mia memoria per nominare correttamente un composto … ecco che il demone si impossessa di me, mi alzo in stato di coscienza alterata, cucino per venti minuti, dimentico e poi torno a stramazzare felice sul manuale di chimica inorganica.

Inutile aggiungere che soffro anche di sonnambulismo.WP_20151129_11_42_15_Pro

Inutile dire che poi mi ritrovo con quantitativi di pietanze che potrebbero sfamare un reggimento (anche se ho la fortuna di essere circondata da persone di appetito robusto).

Epppppoi arriva sempre LUI! L’inesorabile ed inevitabile A V A N Z I N O : e ti ritrovi in frigo un poco di tutto, ma niente che possa bastare per una cena decente. Ed allora che si fa?

SI RICICLA! Il RICICLO è la cura di tutti i mali.

PROCEDIMENTO:

Supponiamo che voi abbiate un pochetto di cereali cotti, un pochetto di legumi cotti ed un pochetto di verdure cotte.

Non fatevi troppe domande e partite così: per prima cosa frullate tutto, poi assaggiate ed insaporite a vostro piacimento (con erbe, spezie, olio EVO, sale o shoyu o semi oleaginosi tritati! Se assaggiate e vi piace, allora VA BENE!) e poi passate alla fase successiva.

Mettete sul fuoco, coperto da uno SPARGIFIAMMA, una pentola antiaderente leggermente unta di olio: fate scaldare un paio di minuti e poi versate dentro tutto il vostro pappone e livellate. Fate andare a fuoco vivace per i primi 15 minuti, poi chiudete con un coperchio e abbassate la fiamma al minimo. A questo punto lasciate cuocere fino a quando il composto non risulti abbastanza rappreso. Quando è abbastanza solido, girate come fareste per una comune frittata e fate fare la crosticina anche sull’altro lato. Spegnete la fiamma e lasciare riposare fino a quando non risulti tutto completamente freddo.

Il riposo è FONDAMENTALE perché darà il tempo agli amidi di idratarsi per bene e di fare da collante a tutto l’impasto.WP_20151129_11_36_51_Pro

Bene, il vostro riciclo è compiuto!

E perché non sembri un riciclo, passate alla fase diabolica: prendete un coppapasta e porzionate che #fasempretantofigo: cuocete in padella i burger con un po’ di formaggio veg da far sciogliere goduriosamente, oppure porzionate con un tagliabiscotti più piccolo e cuocete con un sugo fresco.

Altro che riciclo e riclico … vi leccherete i baffi!WP_20151129_11_42_19_Pro

E non riuscirete MAI PIU’ A FARE UN BURGER COSI’ BUONO, nemmeno a volerlo!WP_20151129_13_45_56_Pro

MOMENTO EVENTI!

Cari amici, vi segnalo questo bellissimo evento organizzato dalla mia amata Compagnia della Polenta!

*** CENA BENEFIT per gli HOMELESS ***

13344700_1092417984153203_3530602779047024011_nCosa ci fa un gruppo di vegani con un sacco di amici senzatetto dal gennaio del 2015?
F O N D A   L A   C O M P A G N I A    D E L L A   P O L E N T A    E    D I S T R I B U I S C E     P A S T I     C A L D I     V E G A N    &     V E S T I T I , tutti i giovedì sera, a MILANO.
Li vuoi aiutare?
Partecipa alla cena Benefit di sabato 18 giugno: tutto il ricavato verrà utilizzato per i senzatetto!
Per prenotarsi mandare una mail a: lacompagniadellapolenta@gmail.com
Tutti i dettagli nell’evento: https://www.facebook.com/events/508017209398915/
E non dimenticate di leggere la loro storia, la storia della COMPAGNIA DELLA POLENTA e di mettere ‘mipiace’ alla pagina: https://www.facebook.com/lacompagniadellapolenta/ E se vieni alla cena? Portaci qualche scatola di legumi o pasta o sughi o polenta! Insomma tutto quelle che ti viene in mente, che sia cibo vegano e che ci consenta di cucinare per i nostri tanti amici!

ravanelloE come sempre,

un buon,

buon appetito

da Ravanello Curioso!

PS: ci trovi anche su Facebook.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 1.422 follower