Cari Ravanelli, ben trovati a tutti! A chi va, a chi resta e a chi parte.FB_20150829_20_36_36_Saved_Picture

Vi auguro di cuore un buon settembre, lasciandovi qualche ricettina canaria, nella speranza che il rientro sia più lieve per tutti! Nel post di oggi troverete alcuni ingredienti ‘poco noti’ in Italia, ma che abbiamo già avuto modo di conoscere qui. Primo tra tutti l’inossidabile GOFIO, poi il dolcissimo MIEL DE PALMA (non vi fate trarre in inganno: non è un miele, ma è mille volte più buono :D), ed ancora l’ottimo BERROS, il crescione d’acqua e poi lo spettacolare AJO NEGRO (che non è altro che aglio fermentato: diventa nero grazie al particolare processo produttivo e si squaglia sotto il coltello come morbida crema! Per non parlare di come cambia il sapore: dolce e delicato! :D), infine un po’ di PIANTAGGINE trovata essiccata ad un mercato locale …

Non sono ricette concettuali: cibo semplice, con pochi ingredienti, quelli che avevo a disposizione in loco, con scarsissima dotazione casalinga, e con qualche residuo da far fuori dalla mia dispensa milanese.FB_20150821_11_59_30_Saved_Picture

Ed una sola new entry: le cotolette di soia che mai avevo cucinato prima in vita mia! Ora diventeranno un must: se reidratate con gustosi brodi vegetali ed impanate e cotte con stile, sono SEMPLICEMENTE STREPITOSE. Bando alle ciance. Ecco le ricette sparse.

FB_20150821_11_58_20_Saved_Picture

Ma prima, un grazie a Lorenzo Terraneo (http://www.terraneo.info/) per le splendide foto di Fuerteventura che trovate in questo post: basta clikkarci sopra per vederle a tutto schermo!.

FUSILLI DI MAIS E RISO CON ‘BERROS’

WP_20150809_20_24_10_Pro

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 grammi di pasta di mais e riso
  • 250 gr di berros (crescione d’acqua)
  • 1 scalogno
  • olio evo qb
  • aglio secco qb
  • rosmarino qb
  • origano qb
  • basilico qb

Lavare accuratamente i mazzi di berros in acqua, effettuando più risciacqui.WP_20150809_19_39_00_Pro Tagliare lo scalogno finemente e farlo soffriggere.

Sbollentare i berros in acqua bollente salata per 1 minuto,  prelevarlo con un mestolo forato lasciando l’acqua sul fuoco: ci servirà per bollire la pasta.

Trasferire i berros nella padella con lo scalogno e condire con olio, aglio ed erbe aromatiche: far saltare per un minuto.

Buttare la pasta e, quando è molto al dente, scolarla, tenendo da parte un po’ di acqua di cottura, e trasferirla nella padella con i berros: saltare e portare a termine la cottura aggiungendo, un pò alla volta, l’acqua tenuta da parte. Spegnere il fuoco e condire con un filo di olio EVO o, per i più golosi, qualche cucchiaio di panna di soia. Servire calda.

BURGER DI GOFIO E SOIA

WP_20150811_14_02_17_ProIngredienti per 4 persone:

  • WP_20150810_09_12_38_Pro4 C di gofio
  • 300 gr di fiocchi di soia reidratati
  • 2 C di lievito alimentare
  • 1 c di wasabi
  • 1 C di marmite
  • 5 pomodorini secchi
  • 1 pizzico di sale
  • aglio secco qb
  • rosmarino qb
  • origano qb
  • basilico qb
  • erba cipollina qb

WP_20150810_09_20_33_ProAmalgamare tutti gli ingredienti e lasciare a riposo in frigorifero mentre passate la mattinata in spiaggia. Al vostro rientro, modellare con le mani e realizzare 4/5 burger. Cuocete in padella con un filo d’olio.

BRUSCHETTE CON AJO NEGRO (FERMENTATO)WP_20150811_15_02_32_Pro

WP_20150811_15_03_24_ProTostare il pane e spennellare

con olio, sale e origano.

Ricoprire con

fette di pomodoro condito con olio, origano, erba cipollina e sale e fette di aglio nero fermentato.

DOLCETTI DI GOFIO AL LIMONEWP_20150812_14_43_44_Pro

WP_20150811_16_22_19_ProDosi per 30 palline

  • 4 C di gofio o di più all’occorrenza
  • 1 vasetto di yogurt veg al limone
  • ½ c di gomma di guar

Mescolare gli ingredienti: deve risultare una pasta molto soda, modellabile: nel caso, aggiungere gofio secondo necessità.

Modellare a palline e servire nei pirottini.

ZUPPA CON DITALINI DI MAIS E RISO

WP_20150812_20_52_31_ProDosi per 4 persone:

  • 4 foglie di colinos a granel (foglie di crucifera a piacere)
  • 8 ajos puerros (aglio giovane)
  • 4 patate
  • 1 pugno a testa di ditalini
  • 4 C di cipolla crujiente (pezzettini di cipolla fritta)

WP_20150812_19_27_44_ProIn una pentola dal fondo alto, appassire l’aglio giovane nell’olio, insieme alle foglie di colinos tagliate a listarelle sottilissime.

Pelare e tagliare a dadini di ½ cm le patate ed aggiungere al soffritto; saltare per qualche minuto facendo insaporire. Rabboccare d’acqua la pentola, portare a bollore e cuocere per 1 ora. Quando la zuppa è quasi a cottura, in un’altra pentola WP_20150812_19_28_58_Procuocere la pasta, scolarla, condirla con un po’ d’olio per evitare che si attacchi e tenere da parte. Nei piatti servire la zuppa bollente, sopra posizionarci un mestolino di pasta e, a guarnire, cipolla crujiente per guarnire.

Pepe e piacimento e poi … godere. E’ talmente buona che vien voglia di mangiarsene almeno tre piatti!

POLENTA CON FAGIOLI ALL’UCCELLETTO o CON BERROS

WP_20150813_12_40_14_Pro

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 gr di polenta da cuocere
  • 1 lt di brodo vegetale
  • 100 gr di fagioli di soia cotti
  • 750 gr di passata di pomodoro
  • 3 C di miel de palma
  • 250 gr di crescione d’acqua
  • aglio essiccato qb
  • sale fino qb

Cuocere la polenta come da indicazioni della confezione.

A parte in una pentola unire i fagioli di soia, la passata di pomodoro ed il miel de palma e cuocere per tre quarti d’ora, facendo sobbollire delicatamente.WP_20150813_12_38_51_Pro

Lavare accuratamente il crescione e saltare in pentola con olio, sale, aglio ed un goccio d’acqua. Usare i due condimenti a piacimento per gustare la polenta calda.

PAN DI AVENA TOSTATO CON CREMA DI CASTAGNE E GOFIO

  • fette di pane di avena o pane a vostro gusto
  • 2 C di marmellata di castagne dolcificata con succo d’uva
  • 2 C di gofio
  • 2 quadretti di cioccolato fondente

WP_20150820_10_43_14_Pro

A fiamma bassissima, sciogliere i quadretti di cioccolato fondente e poi aggiungere la marmellata di castagne e uno e due cucchiai di gofio per dare corpo alla crema.

Servire calda sul pane tostato, accompagnando il tutto con un buon bicchiere di latte di riso integrale.

E poi abbondare con frutta delle Canarie: banane, ananas, maracuja, manghi di ogni foggia e colore, papaya, datteri, pitaya … WP_20150825_08_25_02_Pro

WP_20150809_09_26_47_Pro

WP_20150830_09_09_09_Pro

WP_20150809_09_27_20_ProMILANESE DI SOIA

  • 1 o 2 cotolette di soia a testa, a seconda degli appetiti
  • gofio qb
  • semola a grana grossa qb
  • dado vegetale o mix di insaporitori e spezie a piacere

WP_20150822_13_08_55_ProFar bollire una pentola d’acqua e calarvi dentro le cotolette per idratarle. Condire l’acqua con del dado vegetale autoprodotto e/o quei mix di erbe già pronti per insaporire cartocci o preparazioni al forno. Lasciare ammollo fino a quando l’acqua sia completamente fredda.

Nel frattempo, non vi rimane che andare in spiaggia.

Prelevare le cotolette e strizzarle bene con le mani.

Fare una pastella di gofio e acqua e passarvi dentro le cotolette. Poi ripassarle tutte nella semola. Friggere a dovere.

Servire con fettine di limone ed abbondanti verdure crude; per noi insalata e pomodori canari e germogli di alfa alfa.

MILANESE IN PADELLA AL BRODO DI PIANTAGGINE

WP_20150831_12_21_10_ProProcedere come sopra, preparando prima un brodo ottenuto dall’infusione di un mazzo di piantaggine essiccata e dado vegetale autoprodotto.

Lasciare riposare fino a quando l’acqua sia completamente fredda.

Ho notato che nella preparazione di queste bistecchine, WP_20150830_14_11_20_Protutto il segreto sta nell’idratare a dovere il prodotto (con brodi saporiti e gustosi) e strizzarlo successivamente con veemenza (altrimenti l’interno rimane leggermente acquoso e non è gradevole).

Una volta impanata la milanese e cotta, è davvero davvero davvero UN PIATTO SQUISITO!

INSALATA DI RISO

WP_20150823_14_30_11_Pro

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr di arroz ‘bomba’
  • 2 wurstel vegetali di tofu
  • 5 pomodori secchi
  • 30 olive denocciolate
  • 10 pannocchiette di mais
  • 150 gr di carotine agrodolci
  • 2 pomodori freschi
  • origano qb
  • rosmarino qb
  • spezie a piacere (io avevo un mix per burrito! :D)
  • olio EVO qb

Cuocere il riso e scolarlo sotto l’acqua fredda corrente. Lasciare sgocciolare per bene.

Unire tutti gli altri ingredienti, completare con un giro d’olio EVO e mettere in frigo a prendere sapore per almeno mezza giornata o tutta la notte. Porzionare e portare in spiaggia! 😀

DOLCETTI DI CIOCCORUM E DATTERI WP_20150825_11_39_29_Pro

Ingredienti per 30 dolcetti:

  • WP_20150824_21_51_25_Pro100 gr di cioccolato fondente tritato al coltello
  • 100 gr di cioccolato bianco veg tritato al coltello
  • 4 datteri denocciolati e a pezzetti piccolissimi
  • 5 C di gofio
  • 10 C di rum
  • acqua qb

WP_20150824_21_48_56_ProImpastare il gofio con il rum. Unire i datteri ed il cioccolato fondente tritato ed aggiungere poca acqua alla volta fino a quando l’impasto risulti sodo.

Fare delle bisce e passarle nel trito di cioccolato bianco. Lasciare riposare una notte in frigo. WP_20150825_11_38_24_ProPassare 30 minuti nel congelatore e poi tagliare a dobloni.

Riporre in frigo fino al consumo. Se conservato al fresco, dura anche fino ad una settimana. Un dolcetto ideale da gustare con un bicchierino di rum o di digestivo. Il lungo riposo, gli conferirà profumi e sapori unici.

Bene! Settembre è iniziato ed è ora di tornare al lavoro!

FB_20150829_11_24_55_Saved_Picture

ravanelloE come sempre,

un buon, buon appetito da Ravanello Curioso!

PS: ci trovi anche su Facebook.

 

 

Advertisements