Proseguiamo con le stuzzicanti idee che il soggiorno alle Canarie non smette di regalarmi. Ieri al mercato ho trovato delle stupende SAMSUNG DIGIMAX 36099Batate dolci bianche che ho scoperto essere un prodotto tipico di Lanzarote: le ho cotte ed assaggiate ed ho capito cosa dovevano diventare! DSC_5175_Un fresco dolce al cucchiaio, arricchito con marmellata e succo di fico d’india, prodotto tipico del’isola di Fuerteventura.

Detto fatto:

le isole canarie si incontrano ed il dolcetto è servito.

DSC_5183_

Dosi per 6 coppette cremose di batata dolce e fico d’india:

  • 600 gr di batata dolce bollita
  • 6 C di marmellata di fico d’india (sostituibile con marmellata a piacere, meglio se amarognola o piccantina)
  • 1 C di crema di mandorle bianca
  • succo di mezzo limone
  • 1 pizzico di sale
  • 1 fetta di anguria

Una volta che la batata è cotta, pelarla e unirvi il succo di limone; con l’aiuto di una forchetta schiacciare per bene e ridurre in purea. Quando è completamente fredda, unirvi il cucchiaio di crema di mandorle: dividere il composto nelle coppette di servizio; se avete buona manualità potete usare un coppapasta e servire il dolce direttamente sulla fetta di anguria.

DSC_5198Mettere in frigo per un’ora.

Al momento di servire, decorare con un cucchiaio di marmellata e qualche triangolino di anguria.

Servire con una bibita bella colorata, che metta ancora più allegria: io avevo a disposizione quella di fico d’india, dal sapore dolcemente acidulato; le donne di Fuerteventura avvisano: con questa, si fa la pipì rossa! ;-D

In ogni caso, si può sostituire egregiamente con agua de jamaica (altrimenti noto come karkadè: in Italia si trova anche al supermercato).

rav-fb1E, come sempre,

un buon, buon appettito da Ravanello Curioso.

PS: ci trovi anche su Facebook.

Annunci