ANNUNCIAZIONE, ANNUNCIAZIONE!

FERMENTAZIONE, FERMENTAZIONE!

Bentrovati cari Ravanelli!

Eccoci con una nuova proposta all’insegna di semplicità e gusto!

Dei limoni fermentati si fa largo uso nella cucina marocchina e siciliana: grazie al processo di fermentazione perdono la durezza della nota acida e diventano molto più aromatici.

Risultano gradevoli tal quali, ma anche tagliati a fettine sono perfetti da aggiungere all’insalata, nei cocktail, nel risotto, ma anche nelle farciture dei panini! Sono l’accompagnamento perfetto per servire l’adorato hummus sia di ceci che di fagioli cannellini (le ricette nei link), mentre tagliati a dadini impreziosiscono couscous e tajine. Provateli e non li lascerete più.

PROCEDIMENTO E RICETTA:

  • Limoni BIOLOGICI qb: quanti ce ne stanno nel vostro vaso (il numero dipende dalla capienza del vostro vaso: fate un calcolo spannometrico per capire quanti ne contiene INTERI e quindi procedete con la ricetta)
  • Sale grosso marino
  • Acqua: se usate acqua di rubinetto, riempite una pentola e lasciatela fuori ad evaporare fino al rabbocco del giorno dopo
  • 1 vaso perfettamente pulito ed asciutto, con il suo tappo

 Sciacquare i limoni BIOLOGICI e pulirli con la spazzolina delle verdure.

Inciderli profondamente a croce, in modo da tenerli uniti alla base. Mettere nel centro del limone un cucchiaino di sale grosso, stringerlo ed inserirlo nel vaso: pressare per bene un limone vicino all’altro.

Una volta riempito il vaso, potete fare pressione con un peso: un cilindretto di marmo o delle pietre. Se li avete, potete anche usare quei pratici aggeggi che prendono il nome di ‘pressino salvagusto’.

Chiudere con il tappo.

Lasciare il vaso così per un giorno, in modo che i limoni perdano i loro umori. Il giorno dopo, se necessario, rabboccare d’acqua fino al livello del tappo.

Affinché la fermentazione vada a buon fine, è importante che i limoni siano SEMPRE coperti da acqua: niente e nessuno vi vieta di aggiungerla anche in corso d’opera.

Se poi volete scongiurare la formazione di muffette, agitate i limoni ogni giorno. Quando passate davanti al vaso, ricordatevi di lui e scuotetelo con delicatezza.

Lasciate fermentare i limoni per circa 3 settimane o un mese, quando saranno pronti per essere gustati.

A quel punto, una volta aperto il vaso, conservarlo in frigorifero.

ravanelloE come sempre,

un buon,

buon appetito

da Ravanello Curioso!

PS: ci trovi anche su Facebook.

Annunci